MadeinItaly.org\Osservatorio -
0000-00-00

Indagine subappaltatore Burberry: scattano due arresti

Sfruttavano lavoratori immigrati provenienti da vari Paesi, tra cui Cina, Pakistan e Bangladesh, facendoli lavorare fino a 14 ore al giorno per poco più di 3 euro l'ora per realizzare borse per un fornitore di Burberry: con queste accuse la Guardia di Finanza di Firenze ha arrestato una coppia di imprenditori cinesi.
Secondo quanto riferito dall'agenzia Reuters, il gruppo britannico di moda, che non è accusato di alcun illecito, non ha per ora rilasciato dichiarazioni sul caso.

Il mandato di cattura, visionato dall'agenzia di stampa, precisa nei dettagli le accuse contro gli imprenditori arrestati, indicando che gestivano un'azienda di pelletteria con sede alla periferia di Firenze chiamata Samipell Srl, che lavorava come subappaltatore di Tivoli Group SpA, un fornitore di Burberry.

L’inchiesta fiorentina arriva a poche settimane di distanza da un'altra, condotta però dalla Guardia di Finanza di Prato (città dove risiede una delle più grandi comunità cinesi d'Europa), la quale il mese scorso ha posto agli arresti domiciliari due cittadini cinesi con l'accusa di aver sfruttato lavoratori cinesi e africani per realizzare borse di lusso di Chloé.

Secondo Il Sole 24 Ore in quell'occasione l’azienda subfornitrice era Serena, di Poggio a Caiano, e anche in questo caso il marchio che fa capo a Richemont non aveva voluto commentare l'accaduto.

Condividi su Facebook Condividi su Twitter Condividi su Linkedin
Continua la svendita delle Aziende italiane all'estero
2015-05-14
Image
A CHANNEL ON YOUTUBE: VIDEO AROUND THE WORLD
2015-01-01
Image
Cantù, la Permanente Ultimo consorzio in vita
2015-01-01
Image
Libano, il Made in Italy non conosce crisi
2015-01-01
Image

Richiedi informazioni su Madeinitaly.org

Compilando il form riceveremo il tuo interessamento, la segreteria informativa vi ricontatterà per programmare una call conoscitiva

Nome Azienda
Nome Referente
Email Referente
Sito Web
Whatsapp
Nazione
Note
Ai sensi e per gli effetti dell’art. 7 e ss. del Regolamento (UE) 2016/679, con la sottoscrizione del presente modulo acconsenti al trattamento dei dati personali secondo le modalità e nei limiti di legge e considerati come categorie particolari di dati.

Accreditamento CNEL, n.89 del 16/04/2004
Accreditamento MISE TEM_00000037

Palazzo Produttori

Via Carlo Cattaneo,1
63900 Fermo, FM
Italia

Contatti

+39 (0)734 60 54 84
[email protected]
L'iniziativa è promossa e soggetta al controllo dell'Istituto Tutela Produttori Italiani.

©Copyright© 1992 - 2024. Tutti i diritti riservati.