MadeinItaly.org\Osservatorio -
2015-01-01

Friuli: 500mila euro per sviluppo Distretti Industriali

La Regione sosterrà lo sviluppo dei distretti industriali. Lo ha stabilito oggi la Giunta regionale su proposta dell'assessore alle Attività produttive Federica Seganti, approvando il regolamento per la concessione di contributi destinati agli interventi prioritari contenuti nei Programmi di sviluppo dei distretti industriali, in attuazione dell'articolo 11 (comma 1) della legge regionale 27 del 1999 (Per lo sviluppo dei distretti industriali). Il regolamento, nel perseguimento delle finalità di rafforzamento della competitività dei distretti industriali di cui alla legge regionale 27/1999, definisce i criteri e le modalità per la concessione di contributi destinati agli interventi prioritari contenuti nei Programmi di sviluppo adottati dalle Agenzie per lo sviluppo dei distretti industriali. I soggetti beneficiari dei contributi sono le Agenzie per lo sviluppo dei distretti industriali (ASDI). L'istituzione delle stesse deriva dal concetto di filiera produttiva allargata agli attori istituzionali che svolgono attività al servizio delle imprese del distretto offrendo un efficiente servizio di pubblica utilità e costituendo un efficace strumento di promozione del sistema socio-economico del territorio. Attualmente sono sette le ASDI riconosciute a livello regionale, operanti nei seguenti ambiti produttivi: sedia, mobile, agro-alimentare, coltello, componentistica e termoelettromeccanica, caffè e tecnologie digitali. I progetti di sviluppo elaborati dalle ASDI, devono avere una valenza generale per tutto il distretto industriale e produrre benefici economico-sociali diffusi che rafforzano il sistema distrettuale. Le iniziative finanziabili riguardano gli interventi proposti dalle ASDI, rispondenti alle seguenti finalità: aumento della capacità di innovazione delle imprese, in tutte le attività della catena del valore, anche attraverso la diffusione delle tecnologie dell'informazione e della comunicazione; aggregazione di imprese finalizzata al rafforzamento competitivo e la cooperazione tra imprese in interventi che perseguano il medesimo obiettivo; creazione e sviluppo di strutture e risorse, come i centri di servizi alle imprese, in grado di sostenere l'evoluzione competitiva delle imprese insediate nel distretto e di generare benefici collettivi; miglioramento delle condizioni ambientali del distretto; internazionalizzazione delle imprese e penetrazione in nuovi mercati. Nella realizzazione dei progetti è prevista la partecipazione di soggetti pubblici o privati con l'apporto di una quota di cofinanziamento non inferiore al 20 per cento dell'importo complessivo dell'intervento. La concessione dei contributi avverrà in armonia con la normativa comunitaria in materia di aiuti di stato. Per l'anno 2012 è previsto uno stanziamento di 500 mila euro per l'attuazione degli interventi prioritari proposti dalle ASDI.

Fonte: Agenparl

Condividi su Facebook Condividi su Twitter Condividi su Linkedin
Made in Italy, Coldiretti: +11% export cibo salva da flop auto
2015-01-01
Image
Oltre la metà degli italiani fa la spesa sotto casa. Torna così di moda il supermercato di quartiere. Che si è innovato aprendosi all’online
2018-06-29
Image
Da Versace a Candy, le mani estere sul Made in Italy
2019-01-03
Image
IL MINISTRO BONINO ALLE SFILATE DI ALTA ROMA: C
2015-01-01
Image

Richiedi informazioni su Madeinitaly.org

Compilando il form riceveremo il tuo interessamento, la segreteria informativa vi ricontatterà per programmare una call conoscitiva

Nome Azienda
Nome Referente
Email Referente
Sito Web
Whatsapp
Nazione
Note
Ai sensi e per gli effetti dell’art. 7 e ss. del Regolamento (UE) 2016/679, con la sottoscrizione del presente modulo acconsenti al trattamento dei dati personali secondo le modalità e nei limiti di legge e considerati come categorie particolari di dati.

Accreditamento CNEL, n.89 del 16/04/2004
Accreditamento MISE TEM_00000037

Palazzo Produttori

Via Carlo Cattaneo,1
63900 Fermo, FM
Italia

Contatti

+39 (0)734 60 54 84
[email protected]
L'iniziativa è promossa e soggetta al controllo dell'Istituto Tutela Produttori Italiani.

©Copyright© 1992 - 2024. Tutti i diritti riservati.